English

Un giorno alcuni pastori di Subiaco
scoprirono il luogo dove Benedetto viveva solitario.
E così iniziarono a frequentarlo
per conoscere la via della vita.

(S. Gregorio Magno: Vita di S. Benedetto)


[Estratto di una relazione pubblicata originariamente sulla rivista monastica ‘AIM Bulletin’ nel 2001]

Ghona e Rangpur sono due villaggi situati a nord-ovest di Khulna, sulla strada che unisce Daulatpur a Shahpur, e distano circa 7 km. dal nostro monastero (vedi al riguardo la cartina geografica in Bangladesh).
L’ambiente è prevalentemente, anzi, quasi esclusivamente, Indù, di casta nomosudro (la casta più bassa nell’Induismo, seguita solo dai fuoricasta). La popolazione di Rangpur è di circa 30.000 abitanti, mentre quella di Ghona è di circa 7.000 abitanti.
La popolazione è dedita in modo prevalente alla pesca e all’agricoltura, che viene esercitata su appezzamenti di proprietà. Pochi anni fa' gli abitanti della zona subirono una pesante crisi economica, dovuta ad una paratia difettosa che provocò l’inondazione dei loro terreni con acqua salata durante tutto l’anno, per molti anni.


La strada verso Rangpur

I primi contatti con gli abitanti dei due villaggi risalgono al 1989, quando il monastero era ancora in costruzione; alcuni operai venivano infatti da Rangpur. In quegli anni però non si era mai posta la questione di un loro avvicinamento al cristianesimo. L’approccio con queste persone poteva definirsi - più o meno - quello del dialogo inter-religioso; venivano infatti da noi incoraggiati a vivere da buoni Indù. Tuttavia avevamo sempre presente il dovere di testimoniare la nostra identità cristiana e monastica.

Nel 1997, una famiglia cristiana di Ghona venne al monastero per chiedere assistenza religiosa. Erano stati battezzati da predicatori itineranti di una setta cristiana ed in seguito lasciati a sè stessi. Poichè questa famiglia aveva parenti a Rangpur, i nostri vecchi amici, originari di questo villaggio, ne vennero a conoscenza e di conseguenza decisero anch’essi di avvicinarsi al Cristianesimo.

Il nostro approccio a tale situazione è il seguente:


Anche i bambini richiedono attenzione


In processione all'inizio della Messa


Alcune oblate al lavoro nel monastero


Torna a Nostra realtà